ATLANTE DELLE NUBI

L'osservazione delle nubi e lo studio dell'origine, della forma e dello sviluppo di esse hanno grande importanza, anzitutto perchŔ le nubi costituiscono uno dei principali fenomeni della libera atmosfera in relazione diretta con altri i quali presiedono alla loro genesi e ne provocano o accompagnano i mutevoli aspetti; in secondo luogo perchŔ i risultati delle osservazioni nefologiche sono di grande utilitÓ pratica per la navigazione aerea. 

Uno dei mezzi indispensabili per eseguire l'osservazione delle nubi ed identificare le numerose varietÓ Ŕ l'atlante delle nubi, un catalogo illustrato nel quale sono riprodotte le principali varietÓ degli ammassi o dei singoli individui nuvolosi. 

Scopo di questo "atlante delle nubi multimediale" Ŕ quello di rendere pi¨ semplice l'osservazione e la catalogazione delle nubi a chi, per passione o professione, ha sempre la testa "tra le nuvole".  

Molte foto sono mancanti per scelta. Invia la tua. Le pi¨ belle verranno pubblicate. 

Etimologia dei nomi latini 

Tabella dei simboli 

Etimologia dei nomi latini delle nubi

Nel 1802, Jean-Baptiste Lamarck, celebre naturalista francese, tenta per la prima volta una classificazione delle nuvole, distinguendone cinque forme principali: a vela, a branchi, a pecorelle, a spazzate e raggruppate. Ma il suo lavoro viene presto dimenticato. Maggior successo ha la classificazione proposta dall'inglese Luke Howard che attribuisce alle nuvole nomi latini. Nel 1887 il meteorologo Abercromby compie il giro del mondo per assicurarsi che le nuvole abbiano le stesse forme ovunque. Il sistema di Howard si impone dopo la Conferenza internazionale di Monaco nel 1891.

1. Genere

CIRRUS dal latino cirrus, che significa ciuffo - ciocca di capelli.
CUMULUS dal latino cumulus che significa cumulo, mucchio, pila. 
STRATUS dal latino stratus, participio passato del verbo sternere, che significa spargere, diffondere, spianare, coprire con uno strato
NIMBUS dal latino nimbus, che significa nube piovosa 

I rimanenti generi sono formati dall'unione dei precedenti

2. Specie

FIBRATUS dal latino fibratus che significa fibroso, filamentoso
UNCINUS dal latino uncinus che significa uncino
SPISSATUS dal latino spissatus, participio passato del verbo spissare, che significa inspessire, rendere spesso, condensare.
CASTELLANUS dal latino castellatus, derivato da castellum che significa castello, cinta di fortificazione
FLOCCUS dal latino floccus che significa batuffolo, ciuffo di lana 
STRATIFORMIS dal latino stratus, participio passato del verbo sternere, che significa spargere, diffondere, spianare, coprire con uno strato
NEBULOSUS dal latino nebulosus che significa offuscato, annebbiato, nebuloso
LENTICOLARIS dal latino lenticolaris derivato da lenticula diminutivo di lens che significa lenticchia
FRACTUS dal latino fractus, participio passato del verbo frangere che significa rompere, infrangere
HUMILIS dal latino humilis che significa piccolo, basso, vicino al suolo
MEDIOCRIS dal latino mediocris che significa medio, che sta nel mezzo
CONGESTUS dal latino congestus, participio passato del verbo congerere che significa impilare, accrescere, accumulare
CALVUS dal latino calvus che significa calvo e in senso lato, nudo, denudato, spogliato
CAPILLATUS dal latino capillatus che significa con capelli, derivato da capillus che significa capello

3. VarietÓ

INTORTUS dal latino intortus, participio passato del verbo intorquere che significa contorcere, ruotare
VERTEBRATUS dal latino vertebratus che significa vertebrato, a forma di vertebra
UNDULATUS dal latino undulatus che significa ondulato, deriva da undula diminutivo di unda che significa onda
RADIATUS dal latino radiatus derivato dal verbo radiare che esprime l'idea di avere i raggi, essere radiante
LACUNOSUS dal latino lacunosus che significa interrotto, solcato, lacunoso
DUPLICATUS dal latino duplicatus, participio passato del verbo duplicare che significa doppio, raddoppiato, duplicato
TRANSLUCIDUS dal latino translucidus che significa trasparente 
PERLUCIDUS dal latino perlucidus che significa semitrasparente: permette alla luce di passare attraverso
OPACUS dal latino opacus che significa opaco: non permette alla luce di passare attraverso

TABELLA DEI SIMBOLI DELLE NUBI

 

 

home  didattica    chi siamo  f.a.q.  satellite  software  antartide  atlante delle nubi  

e-mail: info@meteorologia.it